L’ISOLA DEI FOLLI

        Propongo un invalicabile cordone sanitario che la circondi completamente. [Sono indeciso se comprenderci anche l’Irlanda]

         Dopo un matrimonio così – quello della britannica regale coppia Harry e Meghan – è il minimo da farsi, anzi è tardi.

         Le nostre tivù ebeti, per ore, hanno gioiosamente seguito ieri l’Evento a reti unificate sospendendo perfino i telegiornali. E non un giornalista che abbia almeno ironizzato. Anzi: plotoni di inviati italioti più o meno speciali, comunque sudditi dentro, con voci flautate e in estasi da santateresa, ci hanno narrato minuto per minuto – spenta ogni luce di pensiero critico – la costosa favola bella di principe e cenerentola miracolata, di uniformi e destrieri e dorate carrozze (non trasformabili in zucche, che almeno darebbero da mangiare a qualcuno).

         Sbarrare ogni via d’acqua sarà purtroppo solo un palliativo; neppure la Brexit ci ha salvati dall’epidemia di cretinismo e regressione cerebrale che dall’Isola si è propagata al continente. Ci siamo pure messi di corsa a studiare l’inglese, per metterci in pari.

        Nemmeno svaticanizzarci risolverebbe granchè: la Chiesa Anglicana è più potente della nostra, s’è visto ieri, con quei suoi predicatori più matti di chi li ascolta.

        Tuttavia, un coloratissimo – artistico – cordone sanitario galleggiante lungo migliaia di chilometri attorno all’ISOLA DEI FOLLI (ma sì, compresa l’Irlanda) visibile anche dallo spazio…  Sicuramente Christo ci sta già pensando.

         A noi non costerebbe niente – Christo fa tutto gratis – e forse miglioreremmo.

Oh, yes…

20 maggio 2018                          PGC

 

Annunci